Scienze Forestali e Ambientali

CORSO DI LAUREA TRIENNALE

APERTE LE ISCRIZIONI ALL’ANNO ACCADEMICO 2017-18

Scopri come immatricolarti

Presentazione del Corso di Laurea

Il corso di laurea in Scienze forestali e ambientali ha l’obiettivo di assicurare le conoscenze di base scientifiche e metodologiche nelle discipline concernenti le risorse e gli aspetti tecnologici, ingegneristici ed economici del territorio rurale e dell’ambiente forestale. Gli sbocchi professionali del laureato in Scienze forestali e ambientali sono previsti nei settori delle attività forestali e ambientali, della libera professione, dei servizi, della pubblica amministrazione e delle istituzioni di ricerca per quanto riguarda:

  • la programmazione e la gestione del territorio rurale, con particolare riferimento all’analisi e al monitoraggio dell’ambiente montano e degli ecosistemi forestali;
  • la conservazione e la gestione sostenibile dell’ambiente forestale e agro-silvo-pastorale;
  • la gestione di progetti e lavori di protezione del suolo e di ripristino degli ambienti degradati e compromessi;
  • la consulenza, l’assistenza tecnica e la divulgazione nel settore agro-forestale;
  • il supporto alla protezione ambientale, alla gestione di riserve naturali, parchi e giardini;
  • la valorizzazione e la conservazione delle biodiversità;
  • La laurea in Scienze forestali e ambientali consente l’accesso diretto alla laurea magistrale in Sistemi forestali e ambientali.

Insegnamenti del Corso di Laurea

Anno di corso: 1 (A.A. 2017/2018)

  • APICOLTURA FORESTALE – 6 crediti – A scelta dello studente – Opzionale
  • BIOLOGIA VEGETALE – 12 crediti
  • CHIMICA GENERALE E INORGANICA – 8 crediti – Base
  • CHIMICA ORGANICA E BIOCHIMICA AGRARIA – 6 crediti – Caratterizzante
  • DIFESA DAGLI INCENDI BOSCHIVI – 6 crediti – A scelta dello studente – Opzionale
  • DISEGNO CAD PER L’INGEGNERIA FORESTALE – 6 crediti – A scelta dello studente – Opzionale
  • FISICA APPLICATA ALLE SCIENZE FORESTALI – 6 crediti – Base – Obbligatoria
  • INGLESE I – 5 crediti – Lingua/Prova Finale – Obbligatoria
  • MATEMATICA – 7 crediti – Base – Obbligatoria
  • MICOLOGIA – 6 crediti – A scelta dello studente – Opzionale
  • PRINCIPI DI ECOLOGIA E BOTANICA FORESTALE – 10 crediti

Anno di corso: 2 (A.A. 2018/2019)

  • ECONOMIA ED ESTIMO FORESTALE – 10 crediti – Caratterizzante – Obbligatoria
  • GENETICA DEI SISTEMI FORESTALI – 6 crediti – Affine/Integrativa
  • INGLESE II – 5 crediti – Lingua/Prova Finale – Obbligatoria
  • MICROBIOLOGIA FORESTALE E AMBIENTALE – 6 crediti – Caratterizzante – Obbligatoria
  • PEDOLOGIA – 6 crediti – Caratterizzante – Obbligatoria
  • SELVICOLTURA – 10 crediti – Caratterizzante – Obbligatoria
  • ZOOLOGIA E ZOOTECNICA FORESTALI – 12 crediti – Obbligatoria

Anno di corso: 3 (A.A. 2019/2020)

  • AGRONOMIA E COLTIVAZIONI ERBACEE – 6 crediti – Caratterizzante – Obbligatoria
  • DENDROMETRIA – 6 crediti – Caratterizzante – Obbligatoria
  • IDRAULICA E SISTEMAZIONI IDRAULICO-FORESTALI – 6 crediti – Affine/Integrativa – Obbligatoria
  • INVENTARI FORESTALI – 6 crediti – Caratterizzante
  • PATOLOGIA VEGETALE FORESTALE – 6 crediti – Caratterizzante – Obbligatoria
  • PROVA FINALE – 5 crediti – Lingua/Prova Finale – Obbligatoria
  • TIROCINIO PRATICO – APPLICATIVO – 10 crediti – Altro – Obbligatoria
  • TOPOGRAFIA, CARTOGRAFIA E COSTRUZIONI FORESTALI – 8 crediti – Caratterizzante – Obbligatoria

Obiettivi formativi

Il corso di laurea in Scienze Forestali e Ambientali ha l’obiettivo di assicurare le conoscenze di base scientifiche e metodologiche nelle discipline concernenti le risorse e gli aspetti tecnologici ed economici del territorio rurale e dell’ambiente forestale, la capacità a svolgere attività di promozione e sviluppo per la conservazione e valorizzazione delle risorse forestali, ecologiche e per lo sviluppo sostenibile dei territori montani e forestali, l’acquisizione di conoscenze essenziali delle tecnologie e dell’ingegneria forestale e ambientale, dei metodi chimici e biologici per il monitoraggio dei sistemi forestali e ambientali. Esso consentirà ai laureati del corso, nel rispetto degli obiettivi formativi qualificanti della classe L-25, di:

  • acquisire un’adeguata conoscenza delle discipline scientifiche e tecniche di base;
  • utilizzare efficacemente in forma scritta e orale, oltre l’Italiano, almeno una lingua dell’Unione Europea, nell’ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali;
  • sviluppare adeguati strumenti per la comunicazione e la gestione dell’informazione, nonché per l’aggiornamento continuo delle conoscenze;
  • acquisire i metodi fondamentali dell’indagine scientifica ed essere in grado di collaborare ad attività sperimentali e di finalizzare le conoscenze alla soluzione dei problemi tecnici del settore forestale e ambientale;
  • affrontare con approccio sistematico l’analisi dei sistemi forestali ed ambientali, valorizzandone la complessità e la biodiversità, nell’ambito della gestione sostenibile;
  • possedere conoscenze teoriche, operative e di laboratorio nei diversi settori dell’attività forestale, con particolare riferimento alla protezione, miglioramento e gestione sostenibile delle risorse dell’ambiente forestale e agrosilvopastorale;
  • svolgere compiti tecnici, gestionali e di supporto in attività produttive e tecniche, in laboratori e servizi di strutture pubbliche e private.

Organizzazione del Corso di Laurea

La durata normale del corso di laurea in Scienze Forestali e Ambientali è di tre anni e i crediti formativi universitari richiesti per il conseguimento della laurea sono 180. Il percorso formativo di ogni studente è orientato da una commissione di tutorato che opera all’interno del corso di studio. Il corso di laurea proposto prevede insegnamenti di tipo teorico e insegnamenti con finalità eminentemente pratiche con esercitazioni. Le attività saranno organizzate su base semestrale e saranno previste diverse tipologie didattiche (lezioni frontali, esercitazioni, attività pratiche, laboratori, attività seminariali, tirocinio) a seconda delle caratteristiche culturali e formative dei singoli insegnamenti. La ripartizione dell’impegno orario riservato a ciascun CFU è normata dal Regolamento didattico di Dipartimento.

I corsi di insegnamento possono essere di tipo monodisciplinare e/o di tipo integrato, secondo quanto previsto dal Regolamento didattico di Dipartimento. La conoscenza della lingua straniera viene accertata o mediante esame o riconoscendo una certificazione sostitutiva, rilasciata da Enti esterni riconosciuti dal Centro Linguistico di Ateneo. Le abilità informatiche e telematiche, nonché le ulteriori conoscenze linguistiche, vengono accertate da una apposita commissione nominata dal CCL. I crediti riservati al tirocinio possono essere acquisiti, in accordo con le finalità formative dichiarate dallo studente o mediante un periodo di stage svolto presso una realtà esterna al Dipartimento o trascorrendo un analogo periodo presso una struttura del Dipartimento.

La prova finale si basa sull’attività svolta nel tirocinio pratico applicativo o sull’approfondimento di tematiche inerenti gli obiettivi formativi del corso di laurea. Le attività a scelta dello studente, ferma restando la piena libertà di scelta tra tutti gli insegnamenti attivati nell’Ateneo, deve essere coerente con il progetto formativo del corso di laurea.

Skills

Risultati attesi: alla fine del percorso formativo il laureato in Scienze Forestali e Ambientali avranno acquisito le conoscenze di base della Matematica, della Fisica, della Chimica, della Biologia. In particolare avrà la piena conoscenza dei processi fisici connessi alle principali problematiche gestionali e progettuali nella gestione agro-forestale e ambientale sia a livello territoriale che aziendale; conoscerà la costituzione atomico-molecolare dei corpi materiali e sarà in grado di comprendere il ruolo dei legami chimici e della struttura sulle proprietà dei materiali, delle principali reazioni chimiche e biochimiche che avvengono nel suolo, negli organismi viventi e nei cicli biogeochimici della natura. Avrà le conoscenze per la comprensione degli aspetti fondamentali dell’ecologia e della biologia degli organismi procarioti ed eucarioti. Acquisiranno le conoscenze dei metodi di indagine propri delle Scienze Forestali e Ambientali e saranno in grado di affrontare con approccio sistematico l’analisi dei sistemi forestali ed ambientali, valutandone la complessità e la biodiversità, applicando i metodi fondamentali dell’indagine scientifica per la risoluzione dei problemi nel settore forestale e ambientale. Possiederà le conoscenze teoriche, operative e di laboratorio per operare interventi appropriati nei diversi settori delle attività forestali e ambientali, con particolare riferimento alla protezione, pianificazione e gestione sostenibile delle risorse dell’ambiente forestale e agrosilvopastorale; al miglioramento dei sistemi forestali e ambientali; al monitoraggio ambientale e conservazione delle biodiversità; alla prevenzione e cura delle specie forestali dagli attacchi di fitofagi e crittogame; alla protezione e conservazione del suolo e dell’ambiente montano nonché la valutazione di impatto ambientale. Il laureato in Scienze Forestali e Ambientali sarà anche in grado di svolgere compiti tecnici, gestionali e di supporto in attività produttive e tecniche, in laboratori e servizi di strutture pubbliche e private.

Le conoscenze di metodo e di contenuto culturale, scientifico e professionale saranno acquisite attraverso corsi di tipo teorico e insegnamenti con finalità eminentemente pratiche con esercitazioni e attività di laboratorio. I corsi saranno strutturati in unità didattiche in modo da consentire il progressivo raggiungimento degli obiettivi da parte dello studente. E’ previsto un periodo di tirocinio pratico applicativo presso Enti e aziende convenzionate. I responsabili delle strutture devono formulare un giudizio sia sulle conoscenze pregresse dello studente ai fini delle attività previste nel tirocinio, sia sulle capacità e ulteriori conoscenze acquisite nello svolgimento dello stesso. La verifica dell’acquisizione delle conoscenze e delle capacità di comprensione sopraelencate avverrà tramite il superamento delle prove intermedie e degli esami finali degli insegnamenti caratterizzanti curricolari e di quelli opzionali scelti dagli studenti.

Il laureato in Scienze Forestali e Ambientali acquisirà competenze metodologiche e culturali multidisciplinari che gli consentiranno di applicare le conoscenze nel controllo e gestione dei sistemi forestali ed ambientali. Le abilità acquisite gli permetteranno di utilizzare tecniche e metodi appropriati per la risoluzione dei problemi complessi legati alla gestione forestale e ambientale. Queste competenze si traducono:

  • nella capacità di comprendere le relazioni tra struttura-funzione dei sistemi biologici e le interazioni con i fattori ambientali e antropici;
  • nella padronanza delle tecniche analitiche e di monitoraggio dei sistemi forestali e ambientali;
  • nella valutazione della fertilità dei suoli;
  • nel controllo della sanità delle piante e nell’applicazione della lotta biologica integrata;
  • nell’abilità di pianificare gli interventi di ripristino di suoli degradati ed erosi, di attuare progetti di rimboschimento e di realizzare sistemi di gestione e di assestamento forestale con tecniche di rilievo telematiche e computerizzate;
  • nella capacità di realizzare progetti di protezione ambientale e di gestione sostenibile delle risorse dell’ambiente forestale nonché il mantenimento della biodiversità naturale.

La verifica dell’apprendimento e del livello di conoscenza e comprensione raggiunto sarà compiuta con la valutazione della partecipazione attiva degli studenti alle esercitazioni pratiche e di laboratorio, mentre le acquisizioni teoriche saranno verificate con prove intermedie scritte (test a risposta multipla o aperta) o orali e con esami finali. Ulteriori verifiche delle conoscenze acquisite sono rappresentate dalle attività di tirocinio pratico-applicativo e dalla redazione di un elaborato finale su argomenti relativi ad aspetti applicativi delle discipline professionali.

Profilo e sbocchi occupazionali e/o professionali

Rientrano fra le professionalità del laureato in Scienze Forestali e Ambientali:

  • Il supporto e la collaborazione alla programmazione e la gestione del territorio rurale, con particolare riferimento all’analisi e monitoraggio dell’ambiente montano e degli ecosistemi forestali.
  • Il supporto, la collaborazione, la gestione di interventi conservazione e la gestione sostenibile dell’ambiente forestale e agro-silvo-pastorale;
  • la collaborazione alla gestione di progetti e lavori di protezione del suolo e di ripristino degli ambienti degradati e compromessi;
  • la consulenza, l’assistenza tecnica e la divulgazione nel settore agro-forestale;
  • il supporto alla protezione ambientale, alla gestione di riserve naturali, parchi e giardini;
  • la valorizzazione e la conservazione delle biodiversità.
  • Gestire attività nell’ambito dei processi di trasformazione dei prodotti legnosi e non legnosi del bosco.

Alcune di queste attività prevedono la collaborazione di altre figure professionali operanti nel settore ambientale quali, biologi, naturalisti, geologi, con architetti, agronomi e forestali magistrali nella pianificazione territoriale a livello di area vasta, con ingegneri civili nella progettazione di strutture quali strade, acquedotti, fabbricati con strutture complesse. Il laureato in Scienze Forestali e Ambientali acquisisce nel corso di studio conoscenze e competenze relative alla gestione compatibile del territorio forestale e montano nelle sue componenti biotiche e abiotiche. La sua funzione professionale è pertanto quella di svolgere, anche in sinergia con altre figure professionali, un ruolo attivo nella gestione delle attività delle aziende forestali e di collaborare alla progettazione e gestione di interventi nel territorio a livello di area vasta. Il profilo professionale del laureato rientra in quello previsto per la professione dell’agronomo e del forestale, regolamentata dal D.P.R. 328 del 05/06/2001 e successive modificazioni. Può pertanto svolgere la propria attività nei settori delle attività forestali e ambientali sia della libera professione e dei servizi, sia nell’ambito della pubblica amministrazione e delle istituzioni di ricerca.

Orientamento

L’orientamento in entrata, dedicato agli studenti delle scuole medie superiori, viene principalmente svolto durante le “giornate dell’orientamento” organizzate dall’Ateneo, della durata di un’intera settimana solitamente nel mese di Aprile. Nell’ambito dello stand del Dipartimento viene illustrata l’offerta formativa del Corso di studi e proposti seminari scientifico-divulgativi atti a mostrare i diversi ambiti di studio e di ricerca sviluppati. Il Dipartimento partecipa anche ai saloni dello studente organizzato dall’Università di Cagliari, dalle Camere di Commercio e dal Consorzio Uno di Oristano e dal Consorzio per la promozione studi universitari della Sardegna centrale. Il Dipartimento promuove incontri nelle scuole o visite delle scolaresche presso le nostre sedi. Gli incontri sono rivolti principalmente alle Classi Quinte degli Istituti Superiori della Sardegna, ma sono estesi anche agli studenti delle altre classi, ove vi sia interesse. Gli studenti hanno la possibilità di passare una giornata all’Università, frequentare una lezione con gli studenti universitari, visitare i laboratori, le aule didattiche e le aziende del Dipartimento. Attraverso il sito internet del Dipartimento di Agraria http://agrariaweb.uniss.it e la piattaforma Moodle eAgri vengono condivise le informazioni e gli aggiornamenti relativi a lezioni, esami, seminari/convegni, possibilità di tirocinio/lavoro. Per la divulgazione e condivisione delle informazioni viene anche molto utilizzato dagli studenti e dai docenti il social network Facebook.

L’ottimale rapporto tra studenti e docenti fa sì che il servizio di orientamento e di tutorato in itinere sia principalmente svolto da questi ultimi, dal Presidente del Corso di Studi, dal Presidente della Commissione didattica e dal referente didattico che rappresenta il collegamento fra gli studenti, i docenti, la struttura amministrativa universitaria e la segreteria studenti. In particolare il servizio si propone di:

  • fornire agli studenti informazioni sul Corso di Studio (organizzazione, programmi, sistema dei crediti, formulazioni dei piani di studio individuali, corsi opzionali e relativi crediti, sbocchi occupazionali) e sui servizi didattici offerti dal Dipartimento e dall’Ateneo;
  • collaborare con il Presidente del Corso per la diffusione delle informazioni riguardanti l’offerta formativa e le altre pratiche di gestione del Corso;
  • organizzare le attività di orientamento in ingresso e in uscita, il tutorato, i servizi di contesto (attività di supporto e recupero tenute da docenti o tutor, tirocini e stage, visite guidate, viaggi di studio, mobilità studentesca), in collaborazione con il Presidente del Corso di Laurea per assicurare il raccordo con le Aziende e le Istituzioni del territorio;
  • fornire supporto per il monitoraggio dell’erogazione dell’offerta didattica e dei servizi formativi e contribuire alle relative attività di valutazione;
  • offrire indicazioni precise sulla carriera dello studente, su corsi opzionali e relativi crediti e su attività didattiche ed extra-didattiche.

Periodicamente il Dipartimento organizza e promuove convegni e incontri con rappresentanti del mondo del lavoro, le associazioni di categoria, le aziende, gli esperti che operano nei settori produttivi attinenti ai Corsi di studi. Oltre al tirocinio formativo obbligatorio, attraverso il quale tutti gli studenti vivono una prima esperienza lavorativa, il Corso di studi riconosce agli studenti ulteriori crediti formativi per esperienze lavorative in aziende esterne o enti pubblici, convenzionati con il Dipartimento stesso. L’Ateneo d Sassari ha attivato un servizio di Placement volto a fornire assistenza ai laureati nella ricerca del lavoro e nella predisposizione di tirocini post lauream.

Prova finale

La prova finale consiste nella presentazione di un elaborato o relazione tecnica sull’attività del tirocinio svolto o su un tema di rilevante interesse per il settore delle Scienze Forestali e Ambientali. Tale attività è condotta sotto la guida di un relatore e la prova finale consiste nella presentazione e discussione di tale elaborato davanti ad una apposita commissione. La valutazione della prova finale seguirà i criteri stabiliti dal Regolamento didattico del Dipartimento di Agraria. La votazione finale è espressa in centodecimi con eventuale lode.

Tirocini

Tutti i Corsi di Laurea del Dipartimento prevedono un Tirocinio pratico-applicativo obbligatorio da svolgersi presso aziende private o Enti pubblici. Il Tirocinio è da considerare d’importanza fondamentale nella preparazione teorico-pratica per i singoli profili professionali dei diversi corsi di laurea. E’ organizzato in maniera da garantire un’effettiva interdisciplinarietà, un avvicinamento concreto alla realtà e alla pratica aziendali e un approccio ai problemi di tipo professionale. Il processo di attivazione del tirocinio prevede delle fasi essenziali che sono: l’identificazione dell’azienda ospitante e l’eventuale stipula della convenzione con il Dipartimento di Agraria di Sassari; l’accordo di supervisione con il docente tutor; la definizione del tema del tirocinio; l’inoltro e l’approvazione della richiesta di tirocinio alla commissione di tirocinio del Corso di studi; lo svolgimento e il monitoraggio del tirocinio stesso attraverso la registrazione nel diario dedicato di tutte le attività svolte; la convalida dell’esperienza svolta ad opera della commissione di tirocinio.

Mobilità internazionale

L’Ateneo di Sassari, tramite accordi bilaterali stipulati con università straniere, offre la possibilità di svolgere un periodo di studio o di tirocinio all’estero. Gli studenti in mobilità ospitati presso le istituzioni partner possono seguire corsi, sostenere esami, effettuare un tirocinio o ricercare materiale didattico per la tesi di laurea. I programmi di mobilità, che possono durare dai 3 ai 12 mesi, danno l’opportunità di vivere un’esperienza di studio all’estero, approfondire la conoscenza delle lingue straniere e confrontarsi con culture e realtà universitarie differenti. Presso il Dipartimento è presente un Comitato per l’internazionalizzazione (composto da docenti, studenti e dal referente didattico) che si occupa di promuovere i tutti i programmi di mobilità (Erasmus, Ulisse, ecc…), di assistere gli studenti nella scelta della sede e nella presentazione della candidatura, di valutare l’esperienza svolta dallo studente all’estero attraverso il riconoscimento di crediti formativi universitari. Eventuali altre iniziative:

  • Presso la sede di Nuoro è attiva l’associazione universitaria studenti forestali (AUSF), che attraverso la partecipazione ai vari bandi universitari realizza iniziative culturali e di svago, in sede e all’estero in favore della socializzazione fra gli studenti di Agraria e di altri Dipartimenti.

Molti insegnamenti attivi nel Corso di studi prevedono visite didattiche e viaggi d’istruzione in strutture ed aziende operanti nel settore d’interesse, dislocate nel territorio.

Referenti del corso

  • NUDDA Anna
  • ALBANI Diego Maria
  • SCOTTI Roberto
  • CASTALDI Paola
  • SATTA Alberto
  • BARRA Mario
  • BRUNDU Giuseppe Antonio Domenic
  • LEDDA Luigi
  • LOVREGLIO Raffaella
  • GIADROSSICH Filippo
  • LOVREGLIO Raffaella
  • STOCCORO Sergio
UniNuoro - docenti testimonials

“La Nuoro Forestry School vuole essere un tentativo di fare degli studi forestali a Nuoro, qualcosa di veramente importante e di interesse internazionale”.

Roberto Scotti, Docente di Economia e Sistemi Arborei, e Direttore della Nuoro Forestry School

UniNuoro - studenti testimonials

“L’Università a Nuoro per sostenere e diffondere la cultura forestale e ambientale”.

Gabriele, 27 anni

UniNuoro - studenti testimonials

“L’ambiente è senza dubbio la nostra più grande risorsa e va tutelato”.

Consuelo, 22 anni

Contattaci per informazioni sul Corso di Laurea

CONTATTACI