Infermieristica

CORSO DI LAUREA TRIENNALE

ISCRIZIONI AL TEST D'INGRESSO ANNO ACCADEMICO 2017-18

Cliccate qui per i dettagli

Informazioni generali e conoscenze richieste all’accesso

Il Corso di laurea in Infermieristica ha durata triennale e prevede la frequenza obbligatoria. Per conseguire il titolo è richiesta l’acquisizione di 180 crediti. Ciascuno dei tre anni di corso è organizzato in due semestri, secondo il sistema a blocchi (block system) in cui si alternano periodi intensivi di attività formative teoriche, attività formative professionalizzanti e studio individuale.

Per essere ammessi al corso di laurea occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo; occorre, inoltre, il possesso o l’acquisizione di un’adeguata preparazione iniziale. Il corso è programmato a livello nazionale, ai sensi dell’art. 1 della legge 264/1999; ad esso si applicano le disposizioni in materia di programmazione a livello nazionale annualmente emanate dal Ministero dell’Università e della Ricerca e riportate nei bandi di concorso.

La verifica della preparazione iniziale è organizzata dalla Facoltà, sulla base delle disposizioni emanate ogni anno dal MIUR, secondo quanto previsto in materia di accesso ai corsi a programmazione nazionale. La prova consiste nella soluzione di 60 quesiti formulati con cinque opzioni di risposta, di cui il candidato ne deve individuare una soltanto, scartando le conclusioni errate, arbitrarie o meno probabili su argomenti di Cultura Generale e Ragionamento Logico, Biologia, Chimica, Fisica e Matematica (secondo il programma di cui all’All. A del D.M. ministeriale che definisce i contenuti e le modalità di svolgimento delle prove per i corsi ad accesso programmato a livello nazionale); la prova ha una durata di 100 minuti. Le informazioni sui requisiti di ammissione e sulle modalità di accesso sono consultabili ai seguenti link:

sito di Ateneo: http://people.unica.it/orientamento/bandi-di-selezione/

sito Segreteria Studenti: http://segreterie.unica.it/medicinaechirurgia/2014/02/16/prova-di-selezione-per-laccesso-ai-corsi-di-laurea-magistrale-in-medicina-e-chirurgia-e-in-odontoiatria-e-protesi-dentaria/

Le modalità di recupero dei debiti formativi sono consultabili nel Regolamento didattico del corso pubblicato al seguente link: http://corsi.unica.it/infermieristica/didattica/regolamento-didattico/

La laurea in Infermieristica permette l’accesso diretto al Corso di Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche (LM/SNT1).

Insegnamenti del Corso

I ANNO

  • Biologia e genetica – 2 Crediti
  • Istologia – 2 Crediti
  • Biochimica – 2 Crediti
  • Fisica – 2 Crediti
  • Radioprotezione – 1 Crediti
  • Anatomia – 4 Crediti
  • Fisiologia – 3 Crediti
  • Infermieristica generale – 3 Crediti
  • Pedagogia generale – 2 Crediti
  • Informatica – 2 Crediti
  • Informatica – 1 Crediti
  • Tirocinio introduttivo Valutazione Gestione rischi – 1 Crediti
  • Infermieristica clinica relazione assistenziale ed educazione terapeutica – 3 Crediti
  • Psicologia generale – 2 Crediti
  • Igiene generale ed Epidemiologia e problemi prioritari di salute e Statistica sanitaria – 4 Crediti
  • Microbiologia generale clinica – 2 Crediti
  • preventiva e di comunità – 3 Crediti
  • Laboratori professionali – 1 Crediti
  • Tirocinio – 18 Crediti

II ANNO

  • Infermieristica clinica medica – 3 Crediti
  • Medicina interna ed elementi di semeiotica – 3 Crediti
  • Chirurgia generale – 2 Crediti
  • Infermieristica clinica chirurgica – 2 Crediti
  • Inglese – 3 Crediti
  • Farmacologia generale e clinica e farmacovigilanza – 3 Crediti
  • Patologia clinica – 1 Crediti
  • Anatomia Patologica – 1 Crediti
  • Patologia gener. e Fisiopatol. e Immunologia – 4 Crediti
  • Laboratori professionali – 1 Crediti
  • Tirocinio – 22 Crediti
  • Cardiologia – 2 Crediti
  • Infermieristica appl alla Medicina specialistica – 3 Crediti
  • Neurologia – 2 Crediti
  • Urologia – 2 Crediti
  • Infermieristica appl alla chirurgia specialistica – 2 Crediti
  • Oncologia – 2 Crediti
  • Otorinolaringoiatria – 1 Crediti
  • Ginecologia Ostetricia – 1 Crediti
  • Pediatria – 2 Crediti
  • Scienze infermier. Ostetrico Ginecologiche – 2 Crediti
  • Infermieristica materno infantile – 1 Crediti

III ANNO

  • Infermieristica delle disabilità fisiche – 2 Crediti
  • Malattie apparato locomotore – 1 Crediti
  • Scienze riabilitative e fisiche – 1 Crediti
  • Malattie osteoscheletriche – 1 Crediti
  • Geriatria – 1 Crediti
  • Infermieristica delle disabilità psichiche – 2 Crediti
  • Psichiatria – 1 Crediti
  • Attività a scelta dello studente – 6 Crediti
  • Laboratori professionali – 1 Crediti
  • Tirocinio – 20 Crediti
  • Chirurgia d’urgenza – 1 Crediti
  • Infermieristica terapia intensiva Inf.ca emergenza territoriale – 3 Crediti
  • Rianimazione e anestesiologia – 2 Crediti
  • Medicina D’urgenza – 1 Crediti
  • Bioetica e Medicina Legale – 2 Crediti
  • Metodologia di organizzazione processi assistenziali e regolamentazione esercizio professionale – 3 Crediti
  • Psicologia del lavoro – 1 Crediti
  • Sociologia – 1 Crediti
  • Diritto sanitario – 1 Crediti
  • PROVA FINALE – 6 Crediti

Obiettivi e sbocchi occupazionali

Obiettivo del Corso di studi è formare operatori sanitari con le conoscenze necessarie a svolgere la professione di Infermiere responsabile dell’assistenza generale. I laureati in Infermieristica possono trovare occupazione in strutture sanitarie e socio-assistenziali pubbliche o private, sia in regime di dipendenza che libero professionale.

In particolare gli sbocchi occupazionali sono individuabili: negli ospedali in tutte le unità operative di degenza e nei servizi ambulatoriali; nei servizi di emergenza territoriale ed ospedaliera; nelle strutture per post acuti, di lungodegenza, residenze sanitarie assistite, centri di riabilitazione, centri di assistenza per disabili, hospice; nei servizi sanitari territoriali, domiciliari e ambulatoriali; nei servizi di prevenzione e sanità pubblica.

Organizzazione e metodo

Il Corso di laurea è organizzato in corsi integrati suddivisi in semestri. La frequenza è obbligatoria sia per le ore di lezione, sia per le ore di tirocinio professionalizzante. L’attività di formazione prevede lezioni frontali, partecipazione a seminari, esercitazioni pratiche sulle tecniche descritte a lezione, tirocinio clinico presso strutture sanitarie.

1° anno: conoscenze biomediche e igienico preventive di base, fondamenti della disciplina professionale quali requisiti per affrontare la prima esperienza di tirocinio finalizzata all’orientamento dello studente agli ambiti professionali di riferimento e all’acquisizione delle competenze assistenziali di base.

2° anno: approfondimento di conoscenze fisiopatologiche, farmacologiche cliniche e assistenziali per affrontare i problemi prioritari di salute più comuni in ambito medico e chirurgico, con interventi preventivi, mirati alla fase acuta della malattia e di sostegno educativo e psico-sociale nella fase cronica. Sono previste più esperienze di tirocinio nei contesti in cui lo studente può sperimentare le conoscenze e le tecniche apprese.

3° anno: approfondimento specialistico ma anche acquisizione di conoscenze e metodologie inerenti l’esercizio professionale e la capacità di lavorare in team e in contesti organizzativi complessi. Aumenta la rilevanza assegnata all’esperienze di tirocinio e lo studente può sperimentare una graduale assunzione di autonomia e responsabilità con la supervisione di esperti. Sono previste attività formative volte a sviluppare competenze metodologiche per comprendere la ricerca scientifica e infermieristica anche a supporto dell’elaborato di tesi.

Lo studente ha inoltre la possibilità di fare esperienze di studio o di tirocinio all’estero tramite il progetto Erasmus Plus.

Di seguito un esempio di alcuni strumenti didattici, metodologie e attività formative e strumenti didattici per sviluppare i risultati attesi:

  • lezioni;
  • apprendimento basato su modalità didattiche attive;
  • impiego di mappe cognitive;
  • utilizzo di contratti e piani di autoapprendimento al fine di responsabilizzare lo studente nella pianificazione del suo percorso di tirocinio e nell’autovalutazione;
  • laboratori di metodologia della ricerca bibliografica cartacea e online;
  • lettura guidata alla valutazione critica della letteratura scientifica e professionale sia in italiano sia in inglese ed esercizi di applicazione;
  • video, dimostrazioni di immagini, schemi e materiali, grafici;
  • video e analisi critica di filmati, simulazioni, narrazioni, testimonianze;
  • discussione di casi e di situazioni relazionali paradigmatiche in sottogruppi con presentazioni in sessioni plenarie;
  • tirocinio con esperienze supervisionate da tutor in diversi contesti con sessioni di debriefing per riflettere e rielaborare esperienze relazionali con l’utenza e con l’equipe;
  • sessioni di debriefing per riflettere e rielaborare esperienze di pratica professionale.

Gli strumenti di valutazione per accertare il conseguimento dei risultati attesi, impiegato nel percorso formativo sono i seguenti:

  • Project work, report su mandati di ricerca specifica;
  • supervisione tutoriale sul percorso di tirocinio;
  • partecipazione attiva alle sessioni di lavoro e di debriefing;
  • puntualità e qualità nella presentazione degli elaborati;
  • osservazione di frame di filmati o scritti, di dialoghi con griglie strutturate;
  • feedback di valutazione durante il tirocinio (attraverso portfolio, schede di valutazione strutturate e report clinici);
  • esami scritti e orali, prove di casi a tappe;
  • esame strutturato oggettivo con stazioni con simulazioni sulle competenze relazionali.

Skills

Abilita comunicative:

  • utilizzare abilità di comunicazione appropriate con gli utenti di tutte le età e con le loro famiglie all’interno del processo assistenziale e/o con altri professionisti sanitari in forma appropriata verbale, non verbale e scritta
  • utilizzare principi di insegnamento e apprendimento per interventi informativi o educativi specifici rivolti a singoli utenti, a famiglie e a gruppi con l’obiettivo di promuovere comportamenti di salute, ridurre i fattori di rischio , promuovere abilità di autocura in particolare per le persone affette da malattie croniche
  • sostenere e incoraggiare gli utenti verso scelte di salute, rinforzando abilità di coping, l’autostima e potenziando le risorse disponibili;
  • dimostrare abilità comunicative efficaci con gli utenti e nelle relazioni con gli altri professionisti;
  • comunicare in modo efficace con modalità verbali, non verbali e scritte le valutazioni e le decisioni infermieristiche nei team sanitari interdisciplinari;
  • stabilire relazioni professionali e collaborare con altri professionisti sanitari nella consapevolezza delle specificità dei diversi ruoli professionali e delle loro integrazioni con l’assistenza infermieristica;
  • assumere funzioni di guida verso degli operatori di supporto e/o gli studenti, includendo la delega e la supervisione di attività assistenziali erogate da altri e assicurando la conformità a standard di qualità e sicurezza della pianificazione e gestione dell’assistenza;
  • facilitare il coordinamento dell’assistenza per raggiungere gli esiti di cura sanitari concordati;
  • collaborare con il team di cura per concordare modalità operativi e realizzare l’applicazione e lo sviluppo di protocolli e linee guida.

Autonomia di giudizio:

  • praticare l’assistenza infermieristica riconoscendo e rispettando la dignità la cultura i valori i diritti dei singoli individui e dei gruppi;
  • adattare l’assistenza infermieristica cogliendo similitudini e differenze delle persone assistite considerando valori, etnie e pratiche socio culturali degli assistiti e le proprie famiglie;
  • integrare conoscenze sulle diversità culturali, aspetti legali, principi etici nell’erogare e o gestire l’assistenza infermieristica in una varietà di contesti e servizi sanitari;
  • analizzare direttive e pratiche operative dei servizi sanitari e identificare azioni infermieristiche appropriate che tengono conto delle influenze legali, politiche, geografiche, economiche, etiche e sociali;
  • utilizzare abilità di pensiero critico per erogare una assistenza infermieristica efficace agli utenti nelle diverse età;
  • assumere la responsabilità e rispondere del proprio operato durante la pratica professionale in conformità al profilo, al codice deontologico e a standard etici e legali;
  • riconoscere le differenze dell’operato e le responsabilità tra infermiere laureato, operatori di supporto e altri professionisti sanitari.

Capacita di apprendimento:

  • sviluppare abilità di studio indipendente;
  • dimostrare la capacità di coltivare i dubbi e tollerare le incertezze; derivanti dallo studio e dall’attività pratica quale fonte di nuovi apprendimenti;
  • sviluppare la capacità di porsi interrogativi in relazione all’esercizio della propria attività, formulando domande pertinenti nei tempi, nei luoghi e agli interlocutori più giusti;
  • dimostrare la capacità di ricercare con continuità le opportunità di autoapprendimento;
  • dimostrare capacità di autovalutazione delle proprie competenze e delineare i propri bisogni di sviluppo e apprendimento;
  • dimostrare capacità di apprendimento collaborativo e di condivisione della conoscenza all’interno delle equipe di lavoro;
  • dimostrare capacità e autonomia nel cercare le informazioni necessarie per risolvere problemi o incertezze della pratica professionale, selezionando criticamente fonti secondarie e primarie di evidenze di ricerca;
  • Strumenti didattici, metodologie e attività formative per sviluppare i risultati attesi;
  • apprendimento basato su modalità didattiche attive;
  • impiego di mappe cognitive;
  • utilizzo di contratti e piani di autoapprendimento al fine di responsabilizzare lo studente nella pianificazione del suo percorso di tirocinio e nell’autovalutazione;
  • laboratori di metodologia della ricerca bibliografica cartacea e online;
  • lettura guidata alla valutazione critica della letteratura scientifica e professionale sia in italiano sia in inglese.

“Insegnando condivido la mia esperienza di anestesista-rianimatore con giovani che si preparano ad una professione così impegnativa”.

Franco Pala, Anestesia e Rianimazione

Franco Pala, docente di Anestesia e Rianimazione

UniNuoro - studenti testimonials

“Sono entusiasta del corso, il tirocinio offrirà un banco di prova importante per capire se si è tagliati per questo mestiere”.

Sara, 22 anni

UniNuoro - Stydenti Testimonials

“Scienze Infermieristiche qui all’Università di Nuoro: un corso di studi esaltante da fare con la testa e soprattutto con il cuore”.

Pinuccia, 38 anni

Contattaci per informazioni sul Corso di Laurea

CONTATTACI